Il gruppo di lavoro

Il gruppo di lavoro del progetto SFIDA è guidato dal Vice Presidente ENS Cav. Francesco Bassani ed è costituito da persone sorde e udenti che si occupano della gestione delle attività nei suoi diversi aspetti.

Il coordinamento delle attività fa capo all'Ufficio Studi e Progetti della Sede Centrale ENS guidato dal dott. Amir Zuccalà.

Il referente specifico per le attività di formazione in aula e online è Annamaria Salzano. Tutor d'aula è Graziella Ioanna.

Alessandra Puglisi e Luca De Caro (la prima parte del progetto seguita da Mirko Scaglione), si occupano della produzione video.

Segreteria operativa: dott.ssa Beatrice Poggi.

Inoltre docenti per la parte in aula e per la realizzazione dei percorsi didattici e-learning sono il Presidente Nazionale ENS Giuseppe Petrucci, il responsabile Francesco Bassani, la consulente dott.ssa Silvia De Amicis e Annamaria Salzano. Sulla piattaforma saranno diversi i professionisti che porteranno il proprio contributo.

In aula il servizio di interpretariato da/in Lingua dei Segni è a cura della Coop. Segni di Integrazione Abruzzo.

L'ENS

L'ENS è l'Ente Morale preposto dallo Stato a tutela e rappresentanza dei diritti delle persone sorde in Italia. Quando l'Ente Nazionale Sordomuti si è costituito - era il 1932 - le persone sorde erano praticamente prive di qualsiasi diritto sul piano giuridico e sociale: equiparate a soggetti incapaci di intendere e di volere, erano escluse da ogni facoltà giuridica, non avevano diritto all'istruzione, se non presso istituti religiosi o precettori privati. La loro esistenza nella società era, nei fatti, negata.

A partire dal 1932 quando a Padova si stabilì la nascita dell'Ente Unico in rappresentanza dei sordi italiani - riconosciuto ufficialmente dallo Stato con la L. 12 maggio 1942 n. 889 , sono stati numerosissimi ed estremamente significativi i cambiamenti nella società in favore delle persone sorde.

L'abrogazione - nel 1938 - delle disposizioni relative al Codice Civile che inabilitavano la persona sorda e l'acquisizione della piena capacità giuridica, consentì ai sordi da quel momento, di godere dei diritti civili come tutti gli altri cittadini del Regno d'Italia. Con la L. 21 agosto 1950 n. 698 venne riconosciuta all'Ente Nazionale Sordomuti la personalità giuridica di diritto pubblico, per l'importanza dei compiti di tutela e rappresentanza svolti a livello nazionale da tutti i sordi italiani. A seguito del decentramento amministrativo voluto dal decreto n. 616 del 1977, l'ENS - come anche altre associazioni storiche di disabili - è stato trasformato in Ente morale di diritto privato, pur conservando i compiti di tutela e rappresentanza riconosciuti in un successivo decreto del 1979.

Dall'anno della sua fondazione, l'ENS ha subìto diverse trasformazioni nella propria struttura, rinnovandosi continuamente ma mantenendo il focus centrale della propria azione: lottare, giorno per giorno, per il miglioramento continuo della qualità della vita delle persone sorde.


Sviluppo software

La piattaforma ENS Academy è sviluppata in collaborazione con Teleskill srl, azienda leader nella formazione e-learning e virtual classroom. La piattaforma si avvale inoltre del servizio Teleskill Videoconferenza Live.